Festa del Perù e dei Liguri nel Mondo

 Il 23 luglio 2022 a Chiavari è tornata la Festa del Perù e dei liguri nel mondo, la manifestazione nata nel 1923 per celebrare il legame tra Liguria e Perù e per ricordare tutti gli emigrati partiti per le Americhe in cerca di fortuna. Le prime feste del Perù erano organizzate nelle splendide sale dell’Hotel Negrino, che all’epoca si trovava tra gli attuali corso Montevideo e corso Italia. In piazza San Giovanni esisteva il Consolato del Perù, retto da Antonio Pandolfi che dopo la seconda guerra mondiale riprese la tradizione di festeggiare la giornata del ricordo. Alla sua scomparsa, il Comune di Chiavari e Promotur hanno cercato di mantenere saldo il legame con i liguri nel mondo con numerose attività, per rendere omaggio a quei cittadini che hanno portato all’estero lo spirito ligure, le loro capacità commerciali e di fare impresa. Dal 1994 sono riprese le celebrazioni del giorno del ricordo e della tradizione, in memoria dell’indipendenza del Perù.

Dopo una lunga interruzione, il Comune di Chiavari e Promotur hanno deciso di riproporre la storica festa con due appuntamenti gratuiti in calendario per sabato 23 luglio 2022. Inizio alle ore 10 con la visita guidata alla scoperta dei consolati sudamericani in città, tra cui Ecuador, Panama, Perù e Paraguay (il ritrovo è in piazza Nostra Signora dell’Orto davanti all’atrio del Comune). Mentre dalle ore 21, piazza Nostra Signora dell’Orto ha ospitato uno spettacolo di tango con grandi interpreti internazionali nell’ambito dell’11°Festival Internazionale itinerante del Tango argentino, a cura dell’associazione culturale Pakytango, con la direzione artistica di Pasquale Blòise.

“L’obiettivo che ci siamo prefissati con Promotur è recuperare la memoria e mantenere viva la tradizione di un passato importante per tutto il nostro territorio, ricordando il contributo apportato dalle famiglie rientrate a Chiavari, sia per quanto riguarda lo sviluppo che la cultura cittadina. Non a caso Chiavari venne eletta simbolicamente seconda capitale del Perù – ha spiegato l’assessore alla promozione della città, Gianluca Ratto – dopo l’Economic Forum Giannini e il summit Le vie dell’Americhe, la Festa del Perù è un ulteriore omaggio a tutti i cittadini liguri emigrati che hanno contribuito a far crescere la nostra città”.

Andare a scoprire gli edifici chiavaresi, passate sedi di vari consolati, è un modo per valorizzare le caratteristiche storico-culturali ed economiche della nostra città. Promotur si offre come collante per sviluppare, anche in futuro, eventi che abbiamo questa finalità” afferma il presidente di Promotur Giampaolo Roggero.

Festa del Perù e dei Liguri nel Mondo 2022
Festa del Perù e dei Liguri nel Mondo 2022

[segue articolo storico ante 2015 della Festa del Perù e dei liguri nel mondo]

28 Luglio: festa dei liguri nel mondo.
Istituita più di venticinque anni fa, la Festa del Perù e dei Liguri nel Mondo è stata un’occasione importante per ricordare, non solo il 28 luglio a storica memoria dell’indipendenza del Perù, ma anche per tenere vivo lo “spirito ligure”, quello che ha fatto conoscere la Liguria in tutto il mondo attraverso l’operato di uomini e donne che hanno saputo esportare, oltre i confini nazionali, capacità artistiche e commerciali.
Promotur, sotto la guida del suo Presidente, Comm. Tito Lino Fontana, ha organizzato la Festa del Perù e dei Liguri nel Mondo il 28 luglio, a Chiavari, città eletta diversi anni fa quale seconda Capitale del Perù.
La città fu luogo di speciale incontro per coloro che hanno rapporti con tutti gli stati dell’America Latina, offrendo inoltre un’occasione conviviale di gran prestigio per la presenza di ospiti di rilievo quali ambasciatori e autorità consolari dei vari stati latino-americani, oltre alle autorità militari e amministrative locali.

Zirandea Arte e Natura

Ideazione e Progetto by HIROAndCO
Immagini a cura dell’Architetto Rosangela Mammola

ZIRANDEA è un’idea originale e dalle molteplici valenze poiché coinvolge l’ambito turistico, culturale, commerciale, didattico e divulgativo.

Si tratta della realizzazione di diverse iniziative riguardanti il mondo dei fiori che viene chiamato a dialogare con quello dell’Arte.

Zirandea, partendo dalla bellezza di alcune varietà di fiori presenti in natura, quella spontanea e talvolta quella frutto della manipolazione dell’uomo, mette a confronto la capacità di raggiungere livelli di straordinaria bellezza attraverso l’uso di materiali che da sempre la natura mette a disposizione.
In varie forme artistiche, infatti, il tema floreale nella semplice imitazione o nell’interpretazione simbolica, ha avuto grande rilevanza lasciando traccia nel corso del tempo di preziosi gioielli, opere pittoriche, sculture, elaborazioni di manufatti di straordinaria bellezza per forme e colori.

Zirandea, che già nel nome ricorda qualcosa di avvolgente, un turbinio di un qualcosa di indefinibile, è un percorso visivo che dalla bellezza offerta da un fiore, percorrendo un viaggio simbolico attraverso la bellezza di opere artistiche, ci riporta consapevolmente alla meraviglia della natura.

Zirandea, reinterpretando di volta in volta il tema in modo originale, ha già realizzato:

ZIRANDEA 2005
ARTE & NATURA – Giardini di Seta

L’evento si è articolato in un allestimento espositivo e una conferenza aperta al pubblico.
LA MOSTRA a PALAZZO ROCCA (Chiavari)
LA CONFERENZA (Mercoledi 27 aprile 2005- Auditorium San Francesco)
Sono intervenuti all’incontro :
Barbara Bernabò Storica ed esperta archivista – Chiavari
Davide Bixio Membro dell’Accademia Italiana della Cucina – Sestri Levante
Giovanna Cassana Architetto paesaggista – Arenzano
Teresa Moccagatta Giornalista esperta in Feng Shui – Genova

ZIRANDEA 2006
ARTE & NATURA – La forma dei sensi

Dopo il successo della mostra “Giardini di Seta”, svoltasi a Chiavari nel 2005, ©Zirandea Arte&Natura, torna come collaterale di Euroflora 2006, con “La Forma dei Sensi”.
Il titolo scelto per la 2°edizione ha come filo conduttore il tema Scultura e Natura.
L’Arte scultorea è dedicata allo scultore chiavarese Luigi Brizzolara e al bellissimo Angelo da lui scolpito nell’anno 1902, di proprietà del Comune di Chiavari, che si intenderà restaurare e musealizzare.
Le mostre sono l’inizio del percorso di un progetto turistico-culturale, ideato da Hiro&Co, promosso ed organizzato da Promotur Chiavari, che è stato realizzato nel corso dell’anno 2006.
L’evento si è articolato attraverso due mostre visitabili per tutto il periodo di Euroflora:

L’ALLESTIMENTO NELL’ANTICO BORGO DEI FIESCHI
(COGORNO)
Un allestimento multimediale riguardante il mondo dei fiori chiamato a dialogare con quello dell’ambiente e della bellezza spontanea della natura. Allestimento floreale e mostra fotografica negli spazi esterni del borgo e una mostra con videoinstallazione all’interno del Palazzo Comitale dei Fieschi (scuderie restaurate) in collaborazione con la Floralie dei Fieschi.

ZIRANDEA 2007
PAROLE PRIGIONIERE

Fonte HIROAndCO – Zirandea
contatto email: hiroandco7@gmail.com
pagina facebook: HIROAndCO

(Segue raccolta immagini degli eventi).

Restauro Monumento Giuseppe Garibaldi Chiavari

Il restauro del monumento a G. Garibaldi è stato l’occasione per celebrare l’Eroe dei due Mondi, nell’edizione 2004 della Festa del Perù e dei Liguri nel Mondo, un appuntamento che Promotur ha organizzato per vent’anni, vantando la presenza di consoli e ambasciatori dei paesi del Sud America oltre a quella di autorità e personalità liguri.
Nel corso degli anni, la tradizionale Fiestas Patrias del Perù del 28 luglio, sotto la guida del Comm. Tito Lino Fontana, Presidente di Promotur, in collaborazione con il Comune di Chiavari e con il Consolato Generale del Perù di Genova, ha acquisito una valenza internazionale che rinnova, attraverso le varie iniziative, il grande merito dei liguri che hanno contribuito a far conoscere la Liguria nel mondo.
Il restauro, finanziato da Promotur, è stato effettuato nel 2004.
Il Comune di Chiavari ha inserito e promosso il restauro del monumento nel calendario delle celebrazioni 2005 per il Risorgimento italiano, volute dall’allora Presidente della repubblica C. A. Ciampi.
Le immagini, scattate dall’arch. R. Mammola responsabile dei lavori, sono tratte dal volume “Genova e non solo”, pubblicato dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici e Ambientali di Genova in occasione di Genova Capitale della Cultura 2004.

Artisti di Strada

Al mercatino dell’antiquariato si affianca, solo la domenica, l’iniziativa Artisti di Strada a cui possono partecipare pittori, scultori, ceramisti, creatori delle arti più varie con i loro banchi ed esposizioni. Collocata nella prestigiosa piazza Mazzini, in pieno Centro Storico, diventa parte integrante del mercatino.
Vi si possono trovare banchetti specializzati in macramè, tombolo, legno, intagliato, decoupage, pittura su vetro, candele, fotografie, cappelli, abiti e tanto altro ancora.

Fotografie delle recenti esposizioni degli Artisti di Strada (2015-2020)

Fotografie di repertorio delle esposizioni degli Artisti di Strada (ante 2014)

Mostra Mercato dell’Antiquariato

mostra mercato antiquariato a Chiavari - locandina

mostra mercato antiquariato a Chiavari

Il Mercatino dell’Antiquariato si svolge nel centro storico di Chiavari la seconda domenica di ogni mese e il sabato che la precede e ospita banchi di ogni genere dalle piccole ceramiche ai grandi complementi di arredo, dalle collezioni ludiche ai monili antichi.
Ideato dall’Associazione Ascom e da un gruppo di volontari, in circa trenta anni di attività la rassegna mensile è andata sempre più affermandosi sino a essere annoverato tra i dieci più importanti mercati antiquari italiani, apprezzati anche all’estero.


Fotografie recenti del Mercatino dell’Antiquariato (2015-2020)

Fotografie storiche del Mercatino dell’Antiquariato (ante 2014)